I’songo ‘o specchio addù nun te vulisse maje guarda’

Ci ho provato giuro, ho fatto la lasagna di pesce, e le torte rustiche ho addobbato la casa come fosse san gregorio armeno ho fatto l’albero e il calendario dell’avvento, ho invitato tutti Nonna speranza e Nonna bambina Ziadimilano e zia ritrovata , tutti i fratelli superstiti di mio padre e le sorelle del condottiero persino Nonnodimerda sono stata seraficamente in piedi tre giorni ho fatto lavastoviglie e pacchetti,giocato con le winx e con la wii, guardato foto strazianti,messo da parte giocattoli vecchi e a posto giocattoli nuovi sorriso scartando una tazza con babbo natale che manco al mio peggior nemico e un maglione di tre taglie più grande,ora basta.Capodanno sti cazzi.

Annunci

Crediti formativi

Ci voleva una bella incazzatura per farmi uscire dal mutismo altro che massimi sistemi. Evidentemente la tragedia tira fuori il vecchietto da cantiere che è in me e altrettanto evidentemente sono pronta a baccajare alle poste o in fila dal medico di base,con buona pace di iome che avrá come unica consolazione il fatto di abitare a un tot di centinaia di km e almeno non romperò le balle a lei. Ma non divaghiamo.
Da quest’anno anche l’ordine degli architetti,paesaggisti,conservatori e trovate un altro mestiere insieme ridondante e inutile e mettetecelo voi,al quale mi pregio di appartenere (previo salato balzello annuale) ha deciso che non bastavano cinque(sulla carta ma sette nel più dotato dei casi)anni di inutilissimi studi universitari a forgiare una figura professionale complessa come la nostra ,il cui lavoro non si sa per quale caso unico in tutti i paesi del mondo, può essere svolto da ingegneri di ogni tipo e misura ( gestionali persino), periti edili, geometri,agronomi,geologi, sedicenti interior designer di ogni provenienza e ,decisione dell’ultim’ora per la certificazione della prestazione energetica di un immobile, laureati in scienze dell’universo.La laurea non basta dicevo, ci si deve tenere aggiornati, e siccome gli architetti artistoidi,cannaroli,anarchici nullafacenti figurati se fanno i corsi per loro interesse costringiamoli, come da anni facciamo con gli avvocati d’altra parte, a se in un anno non fanno corsi per un totale di venti crediti formativi li sospendiamo dall’ordine. Il mio terrore a tale minaccia in quest’anno peraltro scorrevole, fu tale che mi ritrovai a un mese dalla scadenza dell’anno con un totale di crediti formativi pari a zero. Niente panico ,le nuove disposizioni del nostro ordine hanno generato un’offerta formativa che levati! Non ho che da scegliere tra il corso di Toponomastica ( avete letto bene, io ancora non ci credo pure se l’ho scritto ) quello immancabile di feng shui , uno di formazione per CTU in cui però non si accenna al fatto che le liste per i Consulenti Tecnici d’ Ufficio dei vari tribunali di Roma sono bloccate da cinque anni, uno che ti insegna ad andare al Catasto, uno sugli impianti tecnici nei palazzi storici che però è a Ferrara,e poi il mio….. Colore e luce strumenti della progettazione sostenibile. Bello, nobile, modico nei prezzi,vado. Sono andata.
E ora la sparata da vecchina delle poste.
Ma dico, anche ammettendo che una mia giornata lavorativa non valga assolutamente un cazzo, come purtroppo talvolta capita, anche ammettendo che nove ( più altre nove tra una settimana) ore della mia vita possano andare sprecate. Oggi eravamo almeno duecento e abbiamo dato cinquanta euro ciascuno quindi hanno alzato diecimila euro circa. Non c’è un modo migliore di utilizzare duecento cristianucci per due giorni e diecimila euro? Farci risistemare uno degli innumerevoli immobili del comune di Roma da dare in gestione ? Una casa famiglia? Un giardinetto?
Siamo stati otto ore a sentire un tipo( ingegnere peraltro) che ci ha parlato di illuminotecnica,curve di rifrazione, diagrammi di percezione e alla fine ha concluso dicendo sono cose complesse ( sottinteso non ce potete arrivà). Grazie ridammi i soldi.

Capire tu non puoi

I bicchierini della staffa, gli aperitivi, le parmigiane di Nonna Speranza, i “mamma ci prendiamo un gelato”, risultato ieri vado a comprare un paio di jeans nuovi in attesa di rientrare nei vecchi.
ne prendo un paio blu neri (che sfinano) manco devo fare l’orlo che hanno reinserito le taglie per gnome.Vado alla cassa tutta contenta, ignara che oggi sarebbero stati in promozione a venticinque euro in meno, e la commessa mi fa “Signora se vuole si possono personalizzare” .”Prego?” ” se vuole da oggi e per tutto il mese il nostro sarto li può strappare o scartavetrare o passare alla pietra pomice insomma farli diventare una chiavica ed è del tutto gratuito!”.Giuro che è successo e io ho risposto “Grazie, magari ci penso”.

WOMEN AGAINST FEMINISM

Perchè sono una donna.

Perchè ho potuto scegliere dove e cosa studiare.

Perchè ho potuto lavorare dopo la maternità.

Perchè ho avuto e ho amici maschi che non si sentono obbligati a provarci se dormiamo nello stesso letto o siamo sul divano a vedere un film.

Perchè non mi sento in colpa se in casa non so fare quasi nulla tranne cucinare.

Perchè sbaglio le lavatrici e non frega niente a nessuno.

Perchè nessuno si è mai azzardato a mettermi le mani addosso.

Perchè sono nata a Roma dopo il ’68.

Perchè lo erano mia madre, mio padre, mia nonna, mio nonno.

se tu puoi essere contro il femminismo è perchè qualcuno ha combattuto perchè potessi essere antifemminista e qualcuno continua a combattere perchè la strada da fare è tanta anche per le privilegiate come me.

Come meglio esposto qui (http://zauberei.blog.kataweb.it/2014/07/30/sciacquette-contro-il-femminismo/) non c’è modo di prenderla dialetticamente.

E quindi

Donne armene torturate e crocefisse dai turchi (archivio vaticano 1907)
14e6y3s

Si fa per dire

A volte è semplicemente questione di sfiga.

Sfiga ha voluto che nello stesso giorno in cui tornavo con Ciondolino dai monti marchigiani, dovessi arrivare in un’ isola, quindi macchina su salaria, treno, aliscafo.

Sfiga ha voluto che Ciondolino si sia voluto sedere in aliscafo davanti al vetratone panoramico nelle file centrali e io ,che ancora non riuscivo a credere di avere azzeccato tutte le coincidenze, lo abbia assecondato invece di farlo sedere nelle più isolate file laterali.

Sfiga ha voluto che accanto a me ci fosse una coppia di fidanzatini in vacanza,carucci,lei un filo nevrotico-assertiva (“vero?” “ho ragione?” sei d’accordo?”) lui un filo già smaronato ( stavo a legge’ l’ultimo di Carofiglio ma vabbè parliamo).

Sfiga ha voluto che dopo aver parlato genericamente di preparativi di nozze, di quella scassaminchia di tua sorella, per non parlare di tuo padre. Si siano messi a parlare di un’amica (? seguivo distrattamente con un orecchio loro e con l’altro una lezione di Ciondolino sugli invertebrati marini) che aveva fatto un figlio con uno che l’aveva lasciata e che poi si erano ripresi ma già rilasciati e lui se n’era andato definitivamente e d’altraparte che pretendi lei ha perso il padre che era piccola e,si sa, quelli che crescono senza padre hanno delle tare mentali mostruose,non se ripigliano più, lei infatti la da in giro come se non fosse sua.

E a questo punto “Scusate ragazzi potete cambiare discorso che mio figlio qui ha appena perso il padre? E anche se ora è distratto non vorrei che vi sentisse.”

Lei è sbiancata e lui aveva l’aria di stare per piangere, mi è dispiaciuto per loro.

Nun me spiegà niente…

Oggi a Roma c’è una bellissima giornata di sole, i bambini stanno bene, io mi sento quasi tranquilla, sono vestita caruccia ,con la gonna come mi vorrebbe Vecchioni invece che (come al solito) col chiodo rosso e le doctor Marteen’s come mi vorrebbe la Nannini, la disposizione di spirito è adatta per chiamare il comune di Roma senza farmi partire un embolo.

Premettiamo:

Casimira a settembre inizia la materna, ergo a gennaio si sono aperte le iscrizioni che chiudono il 10 di marzo. Il primo febbraio, solerte ma non ansiosa, mi sono iscritta o meglio identificata al portale del comune di Roma primo passo per l’iscrizione della bambina alle graduatorie scolastiche che da quest’anno si può fare ESCLUSIVAMENTE on-line.La procedura è la seguente:

punto primo (Pelloni docet) : si va sul sito del comune,clic,dipartimento sevizi educativi e dell’infanzia, clic,dipartimento servizi educativi e pari opportunità,clic, domanda on-line,clic, identificazione portale comune di roma, clic, modulo da compilare con CF. indirizzi di residenza, indirizzo email, recapito telefonico, FATTO, a breve vi sarà inviata una email di conferma all’indirizzo ecc. Arriva l’email con i codici d’accesso e il link al sito. Riapri la pagina del sito ,accedi come utente identificato, inserisci username e password.
Buongiorno Cippalippa! buongiorno a te e soprattutto a tua sorella portale! Posso iscrivere la mia bambina a scuola ora? No puoi compilare la domanda on-line.E vabbè clic,dipartimento sevizi educativi e dell’infanzia, clic,dipartimento servizi educativi e pari opportunità,clic, domanda on-line,clic,compila con indirizzi, codici fiscali, cazzi e mazzi e ATTENZIONE stampa e manda per fax unitamente a copia di documento firmato,oppure per PEC come sopra oppure per raccomandata semplice al comune di Roma. Nel giro di tre giorni massimo una settimana riceverai un’email con la quale ti saranno dati i primi quattro numeri del codice con il quale accedere all’iscrizione.

punto secondo: dopo aver svolto bestemmiando tutta la procedura soprascritta invio per PEC e per fax tutta la documentazione richiesta siamo giunti al 18 febbraio ancora ampiamente nei tempi quindi e aspetto,aspetto, aspetto….

arriva il primo marzo,comincio a agitarmi,chiamo 060606, risponde l’operatore,

Buongiorno sono Geronimo come posso aiutarla?

buongiorno Geronimo sono Cippalippa de Profundis mamma di Casimira, la devo iscrivere alla materna ma sono passati dieci giorni e non mi avete ancora inviato i codici che devo fa’?

Ha controllato la posta? (no credevo che i codici me li venisse a portare mio nonno in sogno) Si!

ha controllato lo Spam?

No perchè?

Perchè a molti j’è annata nello Spam!

Bene controllo …non c’è!

Aspetti in linea!

Due primavere di Vivaldi dopo…

stanno a lavorà la pratica, so arrivati al 17 febbraio la sua dovrebbe arrivà entro domani!

Siamo sicuri?

Si si nun se preoccupi!

Vabbe’ grazie Geronimo buona giornata! 

Siamo arrivati ad oggi e ho controllato tutte le caselle e le cartelle possibili non è arrivato niente, ho richiamato. 060606

Buongiorno sono il solerte Michele come posso esserle utile?

Buongiorno solerte Michele sono bla bla bla e ho questo problema di codici mancanti per cui non posso iscrivere la mia piccola Casimira alla scuola materna e oramai non ci saranno più posti se non nella classe della maestra psicotica ma per ora sedata e quindi non rimovibile dal suo incarico finchè finalmente non ne ammazza uno e quindi sappiate che vi odio però c’è il sole e mi può aiutare?

Certo attenda in linea!

Tre primavere di  Vivaldi dopo…

Eccomi , le chiedo scusa per l’attesa, scriva questo numero di fax al quale deve rimandare tutto l’incartamento, è il diretto dell’ufficio le passeranno la pratica subito li ho allertati!

Grazie solerte Michele, gentilissimo!

Ma si figuri per così poco, le auguro una buona giornata!

Buona giornata a lei e ancora grazie!

recupero l’incartamento che ,fortunatamente avevo allo studio , rimando tutto …numero non attivo. 060606

Buongiorno sono Barbara che c’è?

Senta qui mi hanno dato un numero di fax per inviare dei documenti con urgenza e non è attivo.

Me dice er numero?

06xxxxxxx

Attenda…

una sola Primavera di Vivaldi…

Si mò non funziona riprovi, buona giornata!

Mavvaff..

ora vado a riprovare, poi ci sarebbe pure che quasi due mesi fà mi sono iscritta al carsharing visto che la macchina è morta e ancora non ho ricevuto la scheda per attivare l’abbonamento che faccio li chiamo?