Lasciami piangere

Non abbassare lo sguardo imbarazzato, non ti spaventare, non soffrire al posto mio, non ti stupire proprio io che ho sempre la battuta pronta, che rido spesso, che non piango mai, non scoppiare a piangere con me, non provare a trovare soluzioni, non mi offrire medicine, terapie, terapeuti, non ti spazientire, non portarmi esempi di altra gente che soffre, non mi presentare i tuoi amici, non voltarti dall’altra parte, non sparire, non cambiare discorso, non dirmi di essere forte, non dirmi che sono forte, non dirmi di vivere alla giornata, non consigliarmi di fare progetti, non offrirmi soldi, non negarmi le tue confidenze perchè ” lo dico a te con quello che stai passando”, non dirmi ” passerà”, non pensare che non ce la farò.
Stai li e lascia che pianga .Vedi? Non era niente mi è già passata.

Annunci

Sto diventando grande,lo sai che non mi va.

L’estate sta finendo…direi meno male,se non fosse che l’inizio dell’anno arriva gravido di una valanga di rogne di diversa caratura e mi trova piuttosto alla frutta, abulica, scoglionata e con un grave problema di dipendenza notturna da grey’s anatomy in streaming.
Casimira quest’anno inizia la materna quindi inserimento , qui a studio sembra che si sia scoperchiato il vaso di Pandora, parenti del condottiero non pervenuti da mai mi mandano garruli messaggini ,cit. “spero che abbiate passato una bella estate anche se diversa”. Diversa?! il giro della Loira in battello è diverso, il campeggio in Albania è diverso, la nostra estate non è stata diversa.
Nell’eremo dove è situata la casa avita, ho elaborato alcune interessanti teorie e percezioni che, ahivoi , ho quasi tutte dimenticate complice il bicchierino (i bicchierini) della staffa quotidiano di Averna con nonna Speranza.
Affrontati e superati:
anniversario.
Compleanno del condottiero
9 mesi
Partenza per le vacanze.
vacanze
Lite furibonda delle vacanze con nonna Speranza
rientro al lavoro.
viaggio in macchina in tete a tete con baby sitter estiva detentrice di cofanetto di due cd di Laura Pausini, pensavo che nulla potesse più colpirmi ma arrivata al duetto in spagnolo con Miguel Bosè all’altezza di Caianello, ho distintamente sentito l’istinto di lanciare la macchina contro un camion di maiali.
Da affrontare e superare:
Compleanno Casimira.
rientro pargoli
inizio scuola
ricerca nuova baby sitter.
Ho quarantacinque anni ,me ne sento settanta, me ne posso permettere trenta.
Teniamoci aggiornati.