Chiedimi se sono felice.

Perchè bisogna ricordarsi che anche l’infelicità ha una data di scadenza e quindi basta, basta essere infelici.

il che non significa fare quello che devi, lavorare, curare i bambini, occuparti della gestione del quotidiano e dell’imprevisto, significa essere felice, sorridere ,avere voglia di uscire, essere entusiasta e propositiva, programmare vacanze con altre famiglie con bambini,incurante della presenza dei padri, curarti,andare in palestra, comprarti vestiti nuovi (questo lo faccio ma poi non li metto) ,andare dal parrucchiere,mettere i tacchi, flirtare col collega,col veterinario, col barista insomma con qualcuno.Seguire quello che succede, condividere pareri,opinioni, giudizi, sapere di che parla la gente quando dice petaloso o cosa minchia sia la stepchild adoption,guardare avanti, fare progetti, ritrovare la grinta e l’ambizione,rimetterti in pista,interessarti degli altri…coraggio chiedimi ancora se sono felice.

Annunci