Tutte scuse

I miei figli hanno come merenda la pizza fatta da me o un pezzo di crostata home made ,tutto rigorosamente bio.

Sono io che li porto a scuola ,che parlo con le maestre, che faccio i lavoretti e le ricerche insieme a loro, che sento le lezioni che li accompagno e li riprendo a nuoto,ai lupetti, dalla logopedista, dal pediatra.

sono io che mi studio i Pof delle medie e pianifico le vacanze, sono io che preparo la cena e la colazione , che li vesto, che li tengo per mano quando attraversano  la strada, quando stanno per addormentarsi.

E lavoro nove ore al giorno.

Quindi cos’è che mi fa sentire sempre così maledettamente in colpa?

Averli messi al mondo in un mondo di merda.


 

Annunci

25 thoughts on “Tutte scuse

      • proprio perché non è il senso della lagna dovresti pensare che era l’unica alternativa possibile e quindi non sentirti in colpa.. 😀

  1. Mi piace l’atteggiamento scientifico di Connie, e aggiungo in maniera antropologico letteraria che, prima che nascano, i figli si mettono al mondo per egoismo biologico (detto in senso positivo, capiscimi), e dunque non c’è scelta, e pensare di non metterli al mondo significa pensare di essere davvero in cima alla piramide evolutiva per una ragione e non per un caso transeunte. I figli si mettono al mondo perché madre natura ha dotato la maggioranza degli esemplari della specie uomo della capacità e della volontà riproduttiva al pari degli altri animali, al fine di tutelare la persistenza della specie. It is as simple as this, alla sostanza.
    E però, dagli ogni tanto un po’ di sane schifezze, per merenda, non solo non hanno fatto mai male a nessuno, ma, lo vedo a scuola, ‘sti bambini venuti su tutti e solo a merende bio poi nel contesto sociale di confronto non sono mica così entusiasti di essere sempre e solo i superiori e i diversi, eh.

    • Mi rendo conto che ,usando come ho fatto sin dall’ inizio il blog per sfogarmi , non sono stata chiara. Non ho mai messo in discussione l’opportunità di fare figli, tantomeno i miei che ,oltre all’ indiscutibile desiderio biologico nascono da un altrettanto indiscutibile desiderio dettato dall’amore per il padre, quello che volevo condividere è il latente senso di colpa, che nel mio caso è accresciuto dal fatto che non posso compensare la mancanza dell’altro genitore e non li posso proteggere da quello che oggi mi terrorizza. I biscotti bio sono un palliativo per me non per loro, che ovviamente preferiscono le merendine del mulino Bianco.
      Sentirsi in colpa è una cazzata lo so perfettamente, ma è un fatto e non riguarda solo me per questo ho scritto il post.

      • Avevo capito benissimo, io obiettavo che sentirsi in colpa alimenta un vago sentimento di onnipotenza umana all’interno della selezione naturale. E io la ridurrei a un fatto più darwiniano: siamo molto meno responsabili, in un’ottica animale, di quanto siamo portati a pensare. Consiglio la lettura di Galapagos di Vonnegut, da questo punto di vista, che ha un approccio vagamente Gouldiano (nel senso di Stephen Jay) alla questione. Te lo posso prestare, se ti va!

  2. E invece io non mi sento in colpa. I nostri nonni (ma anche i nostri genitori) sono nati in un mondo e in un contesto peggiore. Solo che non avevano la CNN a dargli copertura. La vita è una merda. Lo è sempre stata. Miglioriamo il mondo rendendoli adulti decorosi, consapevoli, corretti. Poi, il resto, onestamente, è vita.

  3. Giustamente non ti senti in colpa ripeto, mi ci sento io e malgrado sappia che è un sentimento privo di giustificazioni razionali le cose stanno così, mi sento in colpa anche per la morte del condottiero se è per questo…

  4. E ancora una volta potrei averlo scritto io questo post, dall’inizio alla fine, perché la mia quotidianità è così, anche se i miei figli hanno anche l’altro genitore, ma non l’ho io, che non è la stessa cosa, ovviamente. Io poi li ho anche cercati e tanto. Che non aiuta per il senso di colpa. Galapagos anche per me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...