Mamma li turchi!!

Ieri primo giorno di scuola, saluto tutti i genitori possibili, le maestre vecchie e nuove, mi reinserisco dopo la sacrosanta pausa estiva nei gruppi whatsapp mammiferi e vengo letteralmente sommersa dall’allarme gender. Aiuto! nel decreto #labuonascuola  (ma PD trovare un esperto di comunicazione no?) sono contenute linee guida per:

  1. insegnare sin dall’asilo la masturbazione prima e i rapporti sessuali (fuori dal sacro vincolo del matrimonio) con qualsiasi forma di vita animale e vegetale dopo.
  2. imporre testi scolastici in cui le rassicuranti attualissime figure genitoriali mamma casalinga ai fornelli, papà lavoratore che a casa legge il giornale o al massimo ripara i giocattoli vengono sostituite con genitore 1 (drag queen piumata e lustrinata, femminista con gli zoccoli e i peli sulle gambe,gatto) e genitore 2 ( gay biker coi pantaloni di pelle e le chiappe al vento, lesbo camionista con tatuaggi e canotta, cane).
  3. destrutturare alle fondamenta il concetto di famiglia, sostituendo al nucleo familiare classico (mamma e papà che si amano, fratelli, gatti o cani) un nucleo caotico (solo mamma o solo papà o peggio due di ognuno, fratelli non di sangue, un cane, un gatto, una tartaruga).

Mammamolesta (che già durante l’estate aveva continuato a inondarci di messaggi di allarme e mi aveva costretta prima a chiederle ,piuttosto cortesemente peraltro, di piantarla e poi ad abbandonare il gruppo per non farmi saltare una vena) mi redarguisce pubblicamente ” ti rendi conto delle implicazioni che questo genere di insegnamenti potrebbe avere sui nostri figli?Lo sai che vogliono rendere la pedofilia non punibile ?”. E allora , visto che mi piace vincere facile, invece di sforzarmi di spiegare il mio punto di vista e di permetterle di spiegarmi il suo le ho detto  ” Io so solo che è meglio un padre frocio che un padre morto”. E le ho chiuso la bocca ,in culo a Voltaire.

Annunci

31 thoughts on “Mamma li turchi!!

  1. Vincere è l’unico onore (cit). Resta il fatto che se questo è l’unico modo per chiudere una discussione su certi temi siamo in una ben triste realtà.

  2. ‘azz.
    ci sei andata giù leggerina.
    (basta, basta, basta gender. io aspetto solo che qualcuno tiri fuori ‘sta bufala nella nostra scuola che è la volta che, se non gli ho dato fuoco per le preghierine dell’avvento nell’atrio (…), lo fò adesso)

  3. quando ce vo’ ce vo’, brava. Oh prima o poi me la dovrò far spiegare sta cosa del genere perché io più google e meno ci capisco da quassù sembra tutto piuttosto surreale…

  4. Allora, delle volte bisogna anche vincere facile, e andarci giù stronzo e pesante, e in questi casi sorella nostra morte corporale chiude la bocca anche ai più piùcheretti, e allora bisogna, anche se ne vorrebbe non aver bisogno.
    Da insegnante io ti posso dire poco su questo, perché si ferma alle medie inferiori, da noi le lotte sono (coi colleghi più che coi genitori) per mettere preservativi a scuola, come in Francia.
    Per il resto ha ragione Arya è talmente surreale che farebbe ridere se, come dicesse Connie, il fatto di dover vincere così non la dicesse lunga sul nostro paese.

  5. Sono schizzata su dalla poltrona, con le braccia alzate, che gooool! Brava, non se ne può davvero più di ste stronzate. Non hanno un cavolo a cui pensare, altroché, via a lavorar la terra, braccia strappate all’agricoltura.

  6. davvero.,..tanto di cappello…..anche io ho una mamma (per altro insopportabile e ignorante e antipatica) che ha messo piu’ volte sul gruppo link a fantomatici siti mofobi e ignoranti…..

  7. Sto facendo la ola da sola. Poi uno vorrebbe non dover far ricorso all’arsenale pensante ma di fatto questa storia si scontra contro tanta e tale beozia che proprio non c’è modo. Io ho mandato un messaggio composto sulle due chat della classe chiedendo che non venisse mai più tirato fuori l’argomento. L’ultima email era magnifica, parlava dell’approvazione statale del “genere pedofilo”, e quando si riferiva ai genitori omosessuali lì buttava in un gruppo in cui, a titolo esemplificativo c’erano anche i pederasti, surreale è dir poco. Una roba da vomito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...