#ioleggoperché – la domanda di matrimonio

IMG_3897-0

Io … Io ti propongo un contratto nel quale tu ti impegni a vivere con me a condizione che io… Io ti renda felice. Io… Io ti propongo di partecipare con me ad un film di cui ora ti racconteró la trama. Si tratta di un’avventura eccezionale : in una società ostile,dura,stupida e cattiva,in una giungla dove bisognerebbe aprirsi il cammino a colpi di cinismo e di arrivismo ,un uomo io e una donna,tu, cercano di costituire una coppia. Cercano di passare attraverso le gelosie, gli odi, gli egoismi e le vanità. Cercano di vivere insieme,di svegliarsi ogni mattina come se si incontrassero la prima volta, di lavarsi i denti con lo stesso spazzolino,di strofinarsi con lo stesso guanto di crine, di asciugarsi con lo stesso asciugamano,di sedersi sull’asse del gabinetto ancora calda dell’altro. Di imburrare le taertine con lo stesso coltello e di leccarsi sulle dita la stessa marmellata ascoltando le ultime notizie sulla stessa stazione radio.
Il grande problema di questa coppia sarà di lottare ogni giorno contro tutto ciò che può separarli: il lavoro,le malattie,le guerre,gli scocciatori, i terremoti, le ambizioni, le gelosie,la vigliaccheria e la morte.
Ogni sera, la ricompensa del loro affannarsi quotidiano sarà di ritrovarsi, d’abbracciarsi, di raccontarsi,di accarezzarsi, di prepararsi dei mangiarini,di svestirsi e di addormentarsi con le gambe intrecciate, le mani sotto il cuscino, il culo al caldo, il cuore contento.
Ci saranno dei momenti in cui rideranno molto, dei momenti in cui piangeranno altri in cui resteranno in silenzio, avranno paura, si commuoveranno, si indigneranno come succede nella vita!
Ci saranno i bambini con un occhio dell’uno,un occhio dell’altro,una fossetta dell’uno,una smorfia dell’altro.
Ci saranno le ansie, le notti in cui andranno a cercare un medico,le mattine in cui andranno a cercare i giochi per i bambini come succede nella vita!
Rifletti
Secondo me la protagonista adatta sei tu! Se la trama ti piace rischiamo di essere felici sul serio!
Georges Wolinski
image
Ps.
Sapevo di essermi persa un pezzo vi rimando al giudice della settimana quindi
http://ildiariodimurasaki.blogspot.it/2015/03/cita-un-libro-ioleggoperche-3-la.html?m=1
E il link ufficiale dell’iniziativa
http://www.ioleggoperche.it/it/home/

Annunci

17 thoughts on “#ioleggoperché – la domanda di matrimonio

  1. Posto il testo del nuovo regolamento. Ripasso dopo per commentare:
    1. La domenica, tra le 0.00 e le 23.59 si va sul wall di #ioleggoperché, si sceglie un post-it di citazione e si pubblica sul proprio blog, inserendo nel post il link al portale di #ioleggoperché;
    2. Si segnala la pubblicazione sul post del giudice;
    3. Durante la settimana si partecipa, se si vuole, alla discussione che (auspicabilmente) da quelle citazioni sarà indotta;
    4. Il sabato sera o la domenica successiva, a scelta, il giudice, insieme alla nuova citazione, pubblicherà la classifica delle prime tre citazioni, motivandole;
    5. Il giudice stesso passerà dal blog della citazione vincitrice a lasciare il testimone; per far ricominciare il gioco;
    6. Il nuovo giudice pubblicherà la sua citazione e il suo post, assegnando eventualmente un tema per le nuove citazioni settimanali;
    7. I giocatori possono anche decidere di non seguire il tema: saranno ugualmente partecipanti a Cita-un-libro, ma non potranno concorrere alla vittoria della settimana.

  2. Molto bello, molto attuale, molto giusto e poi… parla di trama. Che volere di più?
    Per esempio, un Vonnegut di annata: – «Sostengo che quando una coppia litiga non lo fa per soldi, sesso o potere. Quello che davvero vogliono dire coi loro strepiti è: “Tu non sei abbastanza gente!”. Sigmund Freud disse che non riusciva a capire che cosa vogliano le donne. Io so cosa vogliono: un sacco di gente con cui parlare» (K. Vonnegut, Cronosisma,)

  3. L’ho letto stamattina su Linus (come tutto il Wolinski che conosco) ed è così diverso da quello che conoscevo e così struggente che dovevo condividerlo

    • Dubito che qualcuno possa dire di no ad una dichiarazione d’amore come questa, fa parte però di una grande striscia ( di cui ho postato solo la vignetta finale) che ho trascritto. Ma ripeto ,era troppo bella per non condividerla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...