I’songo ‘o specchio addù nun te vulisse maje guarda’

Ci ho provato giuro, ho fatto la lasagna di pesce, e le torte rustiche ho addobbato la casa come fosse san gregorio armeno ho fatto l’albero e il calendario dell’avvento, ho invitato tutti Nonna speranza e Nonna bambina Ziadimilano e zia ritrovata , tutti i fratelli superstiti di mio padre e le sorelle del condottiero persino Nonnodimerda sono stata seraficamente in piedi tre giorni ho fatto lavastoviglie e pacchetti,giocato con le winx e con la wii, guardato foto strazianti,messo da parte giocattoli vecchi e a posto giocattoli nuovi sorriso scartando una tazza con babbo natale che manco al mio peggior nemico e un maglione di tre taglie più grande,ora basta.Capodanno sti cazzi.

Annunci

26 thoughts on “I’songo ‘o specchio addù nun te vulisse maje guarda’

  1. Ecco nulla, lo stavo scrivendo da me, siete proprio perfette voi. Strafighe. Io speravo di passarlo con la Pellona (e uno specializzando figo tutto per me) in ospedale, ma alla fine non ce l’ho fatta e quindi piano B: sticazzi e xanas come se piovesse.

  2. Io sono stata a due feste, una piccola, a casa nostra, con pochi amici, non più di 25, e molto affettuosa. Un’altra dalle 2, in un albergo in disuso, con un centinaio, e altrettanto affettuosa. Letto presto, alle 5, pranzo familiare tranquillo ma buono, con champagne e bottarga alle 14 e poi richiamino di serata tutti insieme. Non odio le feste, per fortuna. Buon annp.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...