convergenze parallele

A parziale spiegazione del mio stato d’animo mi sono venute in soccorso le parole di Angelo,come a suo tempo arrivarono provvidenziali quelle di Anna ; le riporto consapevole del fatto che non c’è alcun conforto nel percorrere la stessa strada.
http://widepeak.wordpress.com/2014/07/02/dopo-2/

Annunci

3 thoughts on “convergenze parallele

  1. Non c’è alcun conforto nel percorrere la stessa strada, è vero, perché è una strada che non avete scelto, ma è la strada su cui state camminando… e camminare è quel che conta, camminare e a volte anche fermarsi, alzare lo sguardo al cielo e riempirsi gli occhi di stelle.
    Non so quale sia il senso delle strade che ci è dato percorrere, ma le nostre gambe, i nostri muscoli e l’energia per proseguire il cammino devono essere la nostra forza. Mentre il cuore… il cuore, si sa, è sempre insieme ai nostri compagni di viaggio, qualunque forma essi abbiano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...