Educazione sessuale from Dummies

Approfittiamo del fatto che c’è il sole, che sono sola con Ciondolino per il ” nostro” mezzo we in tête à tête ,e che dovremmo cominciare a fare i compiti ma nessuno dei due ne ha voglia, per un post amarcord sulla mia famiglia di origine,cioè NonnaSperanza e mio fratello Cipresso.
Si era nei primi anni Novanta, Cipresso si era appena messo con la sua attuale compagna Strafe, di origini teutoniche e quindi nell’immaginario criptoterronico di NonnaSperanza di liberi costumi.
Stiamo parlando di due ragazzini di manco vent’anni, ma si può dire,a parziale giustificazione di mia madre, che mio padre era morto da relativamente poco senza affrontare con mio fratello l’argomento relazioni con l’altro sesso e ,soprattutto, metodi contraccettivi.
Per farla breve, arriva l’estate e Cipresso annuncia che andrà in vacanza in Spagna da solo con Strafe. Nonna Speranza incassa il colpo, finge acquiescenza, sorride perfino e attende che Cipresso si allontani. Una volta al riparo dalla possibilità di essere sentita viene in camera mia dove si tiene la seguente surreale conversazione.
NS ” lo hanno fatto?”
Io ” Eh?”
NS ” lui ti ha detto se l’hanno fatto?”
Qui va aperta una parentesi, mia mamma è fantastica e io l’adoro, ma è l’esatto contrario della mamma,amica,compagna che bello ti porto prima dal parrucchiere e poi a fare shopping intanto ci facciamo due chiacchiere tra donne, se proprio dovessi darne una descrizione sommaria è più il tipo Guglielmo da Baskerville meno speculativa e più pragmatica,con lei fai cose pratiche ,parli di cose intelligenti e per Natale ha voluto uno sverniciatore a caldo.
Io ” Mamma mi stai chiedendo se Cipresso è vergine?”
NS ” Ma ti pare? Certo che no! Ė vergine?”
Io ” penso di si, ma che cambia?”
NS ” che cambia dici? E ora come si fa?”
Io ” come si fa cosa?”
NS ” a spiegargli come si fanno i bambini ( giuro ha detto così, ma solo perchè dire fare l’amore a me che allora avevo “solo” ventidue anni non era nelle sue possibilità, la prima volta dal ginecologo mi ci ha portato mia zia e avevo diciott’anni, Benedette le amiche ” sveglie” degli scout).
Io ” Mamma stai scherzando?”
Ns ” no senti ti prego parlaci tu, anzi vai in farmacia e compra TRE confezioni di profilattici, glieli mettiamo nello zaino”
Io” tu sei matta! Io non ci vado in farmacia a comprare i profilattici, giá mi vergogno quando servono a me!”
Ns ” perchè tu…. Già ne hai comprati?”
Io ” vabbė vado.
E fu così che mio fratello e la sua fidanzatina passarono un’intera giornata nella caserma di un paesino vicino a Granada per aver tirato gavettoni fatti con i preservativi pieni d’acqua dalla finestra dell’albergo.
E ora i compiti

Annunci

6 thoughts on “Educazione sessuale from Dummies

    • Credevo così anch’io,oggi penso che giá da allora la mia attuale cognatina adottasse la pratica di dargliela a dosaggio omeopatico e in poche e scelte occasioni. Ma io si sa che sono una carogna

    • dunque Strafe, da quel poco di tedesco che ricordo,significa castigo; (bisognerebbe chiedere conferma alla Pellona in quanto germanofona) non sapevo tradurre castigo divino ma sarebbe stato più calzante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...