se…

Se tu fossi qui, adesso saresti disperato.
Se tu fossi qui Nonna Speranza saprebbe cosa fare con me.
Se tu fossi qui avresti parlato con tuo figlio e avresti capito e mi avresti aiutato a capire.
Se tu fossi qui anche il Condottiero si sentirebbe meno solo e bisognoso di fare l’eroe e finalmente avrebbe avuto un padre.
Se tu fossi qui adoreresti tutta quella banda di fatine delle tue nipotine incredibilmente uguali a te e Ciondolino sarebbe il bambino più viziato del creato.
Ma non ci sei e non ci hai visto crescere e diventare adulti, laureati, genitori, e adesso la storia si ripete.

Annunci

11 thoughts on “se…

  1. Anche se è una pir magra consolazione, vedi però che nella tua testa e nel tu cuore c’è. Molte persone ci sono fisicamente, ma non ci servono a nulla lo stesso. Poi la smetto di dire cazzate, che hai solo ragione.

    • il fatto è che ad un certo punto, per smettere di stare male, cominci a dimenticare e se ho rimosso tante cose io che comunque avevo diciott’anni che ricorderanno i nostri figli soprattutto Casimira?

      • E scrivere? Non dico che il Condottiero si debba mettere a scrivere lettere ai figli per il loro compleanno, per Natale o altro (anche se conosco una persona – piu’ o meno nella stessa situazione del Condottiero – che lo sta facendo), pero’ tu potresti scrivere da una parte qualcosa del rapporto del Condottiero con i suoi figli. Potrebbe servire a te per ricordare momenti belli. Ma forse anche Ciondolino e Casimira sarebbero felici di conoscere il loro papa’ attraverso le tue parole.

  2. I vostri figli ricorderanno attraverso le tue parole, i tuoi racconti, le foto, i video… solo che non è giusto lo stesso, cavolo! Però la prima frase è vera… io non ho mai conosciuto i miei nonni maschi, ma attraverso le parole, i racconti di nonne e genitori, a me i miei nonni sembra di conoscerli e, sembra strano, ma li sento vicini. Però un padre non è un nonno ed è tutto ingiusto lo stesso.

  3. Di fronte a tutto questo ci si sente disarmati. E tu sei una donna incredibilmente grande.
    Non è una consolazione, solo una constatazione.
    Ti abbraccio dal più profondo dell’anima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...